Cosa è e come sconfiggere il colesterolo

Cosa è e come sconfiggere il colesterolo

Il “colesterolo alto” non dovrebbe essere una preoccupazione estetica ma di salute. Per evitare di sviluppare patologie cardiache, la prevenzione è la miglior cura. L’accumulo di colesterolo nel nostro organismo è causato anche da uno stile di vita scorretto. Vediamo come avere più cura del nostro corpo facendoci assistere anche da rimedi naturali.

Il colesterolo è una molecola che appartiene alla famiglia dei lipidi (grassi). Gioca un ruolo importante nella formazione delle membrane di tutte le cellule dell’organismo, partecipa alla sintesi di alcuni ormoni (tra cui quelli sessuali e dello stress), della vitamina D e della bile (digestione). Tutte queste funzioni fanno del colesterolo una molecola indispensabile al corretto funzionamento del nostro corpo. Diversamente dal pensiero comune, il colesterolo presente nel corpo è ottenuto solo in minima parte dalla dieta, mentre la maggior parte viene prodotto direttamente dal nostro organismo, nello specifico dal fegato.

Una volta ottenuto, il colesterolo deve essere trasportato, attraverso il sangue, nelle sedi dove è in grado di svolgere le sue funzioni. A causa della sua impossibilità di “mischiarsi” con l’acqua (è un grasso come l’olio), il colesterolo non può circolare libero nel sangue ma ha bisogno di essere legato a specifici trasportatori chiamati “lipoproteine”. Nel corpo sono presenti vari tipologie di lipoproteine che si differenziano tra loro in base a dimensione e densità.

Dal punto di vista del rischio cardiovascolare, le lipoproteine di maggiore importanza sono le LDL (lipoproteine a bassa densità), conosciute anche come colesterolo “cattivo”, la cui funzione è quella di trasportare il colesterolo dal fegato alle altre cellule. Funzione opposta hanno invece le HDL (lipoproteine ad alta densità) o colesterolo “buono”, che raccolgono il colesterolo dalla periferia e lo riportano al fegato, alle ghiandole surrenali, alle ovaie e ai testicoli, dove verrà eliminato o trasformato, funzionando così da “spazzini” del colesterolo.

Livelli elevati di colesterolo LDL nel sangue rappresentano una seria minaccia per il nostro cuore, poiché l’eccesso tende ad ossidarsi, innescando un processo infiammatorio che porta alla deposizione del colesterolo sulle pareti delle nostre arterie. Questo processo prende il nome di aterosclerosi e le placche che si vengono a creare (placche aterosclerotiche) posso portare negli anni all’ostruzione dei vasi coinvolti, causando così, in base alla zona interessata, infarto del miocardio (a livello del cuore), ictus (a livello cerebrale) o claudicatio intermittens (a livello degli arti inferiori).

Le patologie cardiovascolari sono la prima causa di morte al mondo. Ad esclusione dei casi ereditari (individui geneticamente predisposti ad alti livelli ematici di colesterolo LDL), spesso tali patologie sono causate da noi stessi (alimentazione non sana, fumo di sigaretta, scarsa attività fisica, ipertensione). Per prevenire queste patologie, dobbiamo innanzi tutto eliminare i fattori di rischio dipendenti dal nostro stile di vita.

Una corretta alimentazione e, se necessario, un’integrazione possono certamente aiutare. È consigliabile seguire una dieta povera di pasticceria secca (biscotti), burro, strutto, lardo, carne rossa, formaggi, in generale povera di grassi animali, ad eccezione degli Omega-3 (abbondanti nel pesce) che svolgono un’azione antiaritmica, antiinfiammatoria e antiaggregante (quindi cardioprotettiva) e Omega-6 (particolarmente presenti in oli vegetali e frutta secca) che abbassano il livello del colesterolo LDL. Gli Omega-3 e gli Omega-6 sono due acidi grassi chiamati “essenziali” poiché il nostro organismo non è in grado di produrli. È quindi necessario assumerli dalla dieta o con un buon integratore, stando attenti che quest’ultimi presentino la certificazione di qualità e l’assenza di contaminazioni dai metalli pesanti, ormai presenti nei pesci dei nostri mari.

La pericolosa ossidazione del colesterolo può essere evitata o limitata tramite una dieta sana, ricca di frutta e verdura, ottime fonti di vitamine e molecole antiossidanti. La loro azione può essere incrementata tramite l’utilizzo di integratori ad azione antiossidante e contenenti ad esempio vitamina C, vitamina E, acido ellagico, resveratrolo e antocianine.

Ricordiamo inoltre che dopo un periodo di “svago”, in cui capita di mangiare male, bere più alcolici del solito o non fare abbastanza attività fisica, è bene depurare il fegato, l’organo deputato alla produzione ma anche all’eliminazione del colesterolo in eccesso tramite i succhi biliari. Esistono principi attivi naturali come il tarassaco, il carciofo e il cardo mariano che presentano un’azione epatoprotettiva e coleretica, cioè capaci di far aumentare la produzione della bile, aumentando l’eliminazione del colesterolo.

Qualora la prevenzione non sia stata efficace, persone con alti livelli di colesterolo ricorrono spesso all’uso di rimedi quali le statine (farmaco di prima scelta per il controllo del colesterolo). Ottimi prodotti nutraceutici sono una valida variante naturale, soprattutto quelli contenenti riso rosso fermentato, ricco di Monacolina K, che, svolgendo un’azione simile alle statine, riduce la produzione di colesterolo, inibendo gli enzimi epatici che se ne occupano, e limita l’assorbimento intestinale dalla dieta.

In conclusione, il “colesterolo alto” non dovrebbe essere una preoccupazione estetica ma di salute. Per evitare di sviluppare patologie cardiache, come spesso scriviamo, la prevenzione è la miglior cura. L’accumulo di colesterolo nel nostro organismo è causato anche da uno stile di vita scorretto. Cerchiamo quindi di avere più cura del nostro corpo facendoci assistere, se vi è bisogno, anche dalla natura.

Comments are closed

Questo sito fa uso di cookie di profilazione di parti terzi per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il traffico generato. Continua la lettura

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi